Mosca, (TMNews) - Tanti applausi per Sergei Filin dalla platea del "suo" Bolshoi. Il direttore artistico del balletto del celebre teatro di Mosca è tornato al lavoro per la prima volta dopo l'attacco con l'acido che lo ha lasciato quasi cieco a gennaio.Filin ha accolto personalmente i componenti della compagnia di balletto alla cerimonia di inaugurazione della nuova stagione del teatro. La sua pelle, dopo mesi di terapie in Germania, non mostrava troppi segni del brutale attacco, avvenuto una sera davanti alla sua casa di Mosca. Ma il ballerino indossava una paio di spessi occhiali da sole, a segnalare che sta ancora lottando per recuperare la vista."Mi sento bene, ma le cure continuano. Sono felice di verdervi" ha detto agli artisti. Un ex ballerino del Bolshoi, il solista Pavel Dmitrichenko, è stato arrestato e processato come mandante dell'attacco, che ha messo a nudo intrighi e aspre rivalità all'interno del teatro.(immagini Afp)