Roma, (askanews) - Ville, fabbricati, terreni, complessi aziendali, conti correnti e autovetture. Ammonta a circa 1 milione di euro il valore dei beni sequestrati dalla Direzione investigativa antimafia di Palermo a Giacomo Lo Duca 62enne già colpito, nel 2011, da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nell'operazione "Codice Rosso".Il provvedimento è stato emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo. Lo Duca, considerato "socialmente pericoloso" e vicino alla famiglia mafiosa di Carini, era stato già condannato a 9 anni di reclusione perché ritenuto responsabile, insieme ad altri, di associazione mafiosa e tentata estorsione aggravata e continuata.Le indagini economico-patrimoniali svolte dalla Dia palermitana, hanno permesso di accertare la sproporzione esistente tra il valore dei beni nelle disponibilità di Lo Duca e i redditi dichiarati.