Lecce, (TMNews) - La copertura scelta da una banda di narcotrafficanti era quella delle normali battute di pesca nel Canale di Otranto, ma la Guardia Costiera è comunque riuscita a individuare la rotta del traffico di droga e a sequestrare 730 chili di marijuana che sono stati rinvenuti a bordo di un peschereccio appartenente alla marineria di Porto Palo.Il pattugliatore d'altura "Peluso" della VI Squadriglia di Messina ha intercettato il peschereccio, poi i militari sono entrati nella nave trovando 43 sacchi da 17 chili contenenti la sostanza stupefacente. Il peschereccio, su coordinamento della direzione distrettuale antimafia della Procura di Lecce, è stato scortato nel porto di Gallipoli dove i tre componenti dell'equipaggio, originari di Catania, sono stati arrestati.