Roma, (askanews) - In due diverse operazioni la Guardia di finanza ha sequestrato a Roma circa mezza tonnellata tra fuochi d'artificio e botti illegali pronti per essere smerciati per Capodanno.La parte più consistente è stata scoperta in un deposito a Tor Cervara, a est della Capitale, dove uno spedizioniere senza autorizzazione deteneva i botti per conto di una rivendita del posto non autorizzata.E poi nella cucina di un bar della Borghesiana, sempre nella parte orientale della città, sono stati trovati 5 chili di "bombe carta", confezionate artigianalmente. La merce era vicino a fonti di calore e il locale gestito da un pregiudicato.In entrambi i casi, trattandosi di zone densamente popolate, il materiale, in caso di esplosione accidentale, avrebbe potuto provocare danni agli abitanti delle case vicine. Tre le persone denunciate.