Torino (askanews) - Dovrà rispondere dei reati di sequestro di persona, violazione di domicilio e rapina aggravata. È un senegalese di 32 anni, Madiop Konate, che lo scorso 27 giugno si è calato dal tetto di un condomino di dieci piani di Collegno, nel torinese, dove abita l'ex moglie per introdursi nell'abitazione dopo aver sfondato una finestra.Una volta nell'appartamento l'uomo ha aggredito l'ex moglie e, minacciandola con un coltello, l'ha costretta ad accompagnarlo in auto presso uno sportello bancomat dove ha prelevato 300 euro. La donna è stata poi costretta ad accompagnare l'ex marito a Torino dove ha acquistato della droga. Dopodiché l'uomo è fuggito a piedi.Il senegalese è stato rintracciato il giorno dopo in un albergo di Torino dai carabinieri di Rivoli: nella camera aveva ancora il coltello usato per la rapina. Il gip ha convalidato il fermo e ha applicato la misura della custodia cautelare per i reati di violazione di domicilio, rapina aggravata e sequestro di persona.