Firenze (askanews) - "Avevo chiesto di intervenire sulsito della Leopolda 5, la mia richiesta era stata accettata, maavrei dovuto mandare l'intervento scritto. Mi sono rifiutato ealla fine non mi hanno fatto intervenire". Così il segretarioprovinciale della Fiom di Firenze, Daniele Calosi. "Poi non mi èmai arrivato un no chiaro, mi hanno fatto aspettare fino a chesono finiti gli spazi per intervenire prima di Renzi", haaggiunto Calosi."Avrei semplicemente spiegato - ha detto ancora Calosi - che noisiamo scesi in piazza contro la riforma del mercato del lavoro ela manovra. Non mi dispiace più di tanto, ma conferma solo lacapacità di ascolto delle persone che ha questo Governo". PerCalosi, "non è possibile che le ragioni della piazza allaLeopolda siano state spiegate da Gennaro Migliore".