Roma, (askanews) - La Francia si aspetta un forte sostegno dalla Russia per arrivare a un accordo "vincolante" sulla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra durante la Conferenza internazionale sul clima di Parigi (COP21), in programma dal 30 novembre all'11 dicembre. Lo afferma da Mosca la ministra dell'Ecologia Ségolène Royal."Ci aspettiamo un forte segnale che dica che la Russia si impegna a contrastare il surriscaldamento globale. Questo è in assoluto un elemento chiave. E poi il sostegno per un accordo vincolante, altra parte importante. Un contributo per le modalità dei finanziamenti", spiega.Ségolène ha portato al presidente russo Vladimir Putin un invito da parte del Presidente della Repubblica a venire alla riunione di Parigi, augurandosi che lo accetti, poiché "c'è bisogno di forze vive, delle aziende, ong, cittadini e responsabili politici affinché la Conferenza sul clima abbia successo".La COP21 punta a dare vita al primo accordo che impegna 195 Paesi per la riduzione dei gas a effetto serra in modo da riuscire a contenere il riscaldamento sotto la soglia dei 2 gradi Celsius.In caso contrario gli esperti prevedono una moltiplicazione degli eventi meteorologici estremi, un'accelerazione drammatica dello scioglimento dei ghiacciai e l'innalzamento del livello del mare.(immagini Afp)