Il Cairo (TMNews) - Seconda giornata di voto per i 53 milioni di egiziani, chiamati alle urne per eleggere il nuovo presidente.Grande favorito della vigilia è l'ex capo delle forze armate Abdel Fattah al Sisi, protagonista della deposizione dell'ex capo dello Stato Mohamed Morsi e che ha gia ottenuto il 94,5% dei voti degli egiziani residenti all'estero."L'Egitto ha bisogno di tutti noi - dice quest'uomo appena uscito dalle urne - tutti dovrebbero venire a partecipare alle elezioni, ognuno deve alzare la bandiera egiziana"."Nel primo giorno di voto molte persone erano al lavoro - aggiunge questo ragazzo - per questo non c'è stata una grande affluenza, ma il premier ha detto che oggi è festa, di certo ci sarà più gente"Per la maggioranza degli egiziani, al Sisi è l'uomo che può dare stabilità all'Egitto dopo i 3 anni di crisi economica e istituzionale seguita alla rivolta popolare del 2011 contro Hosni Mubarak.Per i detrattori, tuttavia, con la sua elezione l'esercito confermerà di avere ripreso il controllo del paese, perseguendo la strada dell'autoritarismo.I risultati definitivi dovrebbero essere annunciati entro il 5 giugno.(Immagini Afp)