Roma, (askanews) - Sean Penn in prima fila per l'ambiente e il clima. La star di Hollywood è arrivata a Parigi, dove a dicembre si terrà l'importante conferenza mondiale sul clima, che punta ad arrivare a un accordo vincolante sulla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra. L'attore si è detto "positivo"sui risultati che si potranno ottenere e ha incontrato la ministra dell'Ecologia Segolene Royal."Io spero che questa sia una grande occasione per cambiare - ha detto - in particolare perché questa conferenza si tiene in Francia, che spinge molto per l'accordo. Possiamo solo essere ottimisti, non ci sono altre scelte".Penn è direttamente coinvolto in un progetto per la riforestazione di Haiti, sostenuto dalla Francia. Ha passato molto tempo ai Caraibi dopo il devastante terremoto del 2010 che ha causato morte e distruzione."'E un progetto di agri-riforestazione - ha spiegato - Haiti non ha una classe media da generazioni quindi noi crediamo che sia attraverso l'agricoltura e l'export che il paese possa ripartire. Bisogna aiutarli a creare un'economia sostenibile di ritorno".Per l'attore però non solo i governi e i politici che si riuniranno a Parigi, ma tutti dobbiamo fare qualcosa per aiutare il cambiamento."Se amiamo i nostri figli dobbiamo iniziare a cambiare o ne pagheranno le conseguenze, è semplice, dobbiamo fare tutti qualcosa nel nostro piccolo, ogni giorno".E Segolene Royal lo ha ringraziato:"Ci vorrebbero tanti Sean Penn che riescono a mettere insieme in un progetto come questo tante volontà e entusiasmi e questo è molto importante".