Braemar, (TMNews) - Kilt, cornamuse e whisky, c'è tutta la Scozia ai Giochi delle Highlands a Braemar, che hanno le loro radici nel sistema dei clan scozzesi. Anche quest'anno il principe Filippo, la regina Elisabetta II e il principe Carlo assistono a queste olimpiadi per energumeni in kilt, ma la presenza dei reali britannici ha un importanza particolare quest'anno. Sui giochi infatti pesano i risultati dei sondaggi sul referendum per l'indipendenza della Scozia dalla Gran Bretagna. Per la prima volta i nazionalisti sono in vantaggio con il 51% dei consensi. Un dato clamoroso in vista del referendum che si voterà il 18 settembre. Secondo le rilevazioni, nell'ultimo mese i secessionisti hanno guadagnato più di 10 punti. Decisivo lo spostamento dell'elettorato laburista. E ora Londra cerca di correre ai ripari promettendo una maggiore autonomia fiscale in caso di vittoria del no. Poca cosa di fronte all'insofferenza che si sta compattando sotto il vessillo scozzese con la croce di Sant'Andrea.Il referendum dunque sarà all'ultimo voto. Probabilmente giocherà un ruolo decisivo l'affluenza alle urne.(immagini AFP)