Roma, (askanews) - L'influenza aviaria torna a far paura. Olanda sotto osservazione dopo la scoperta di un ceppo molto contagioso in un allevamento nel villaggio di Hekendorp, altamente pericoloso per i polli ma che potrebbe infettare anche l'uomo.L'Inghilterra ha segnalato un altro ceppo nel Nord del Paese, ma ancora non è chiaro se sia lo stesso di quello olandese. Intanto in Olanda sono subito scattate le misure di sicurezza per cercare di prevenire il diffondersi del virus. Le autorità hanno ucciso circa 150mila galline nell'allevamento infetto di Hekendorp, si è deciso di monitorare gli allevamenti nel raggio di dieci chilometri e di imporre uno stop di alcuni giorni sul trasporto nazionale di pollame e uova.Il ceppo, individuato, l'H5N8, potrebbe essere pericoloso anche per l'uomo. Finora era stato individuato solo in Asia, ma all'inizio del mese anche in una fattoria tedesca. Le autorità precisano però che il rischio di contagio per l'uomo può avvenire solo in caso di contatto diretto con un animale infetto, come spiega Robert-Jan Schouwerwou, dell'autorità per la salute."La situazione è pericolosa soprattutto per gli uccelli e per chi entra in diretto contatto con loro, come gli allevatori. Questa è una variante nota del virus, abbiamo una diagnosi e sappiamo come intervenire ma soprattutto dobbiamo cercare di fare prevenzione".