Roma, (askanews) - Materiale destinato alla preparazione e tracce di esplosivi, tre potenziali cinture esplosive e un'impronta digitale del sospetto in fuga Salah Abdeslam, attentatore fallito degli attacchi di Parigi del 13 novembre: è quanto scoperto in un appartamento a Bruxelles al terzo piano di un edificio in Rue Henri Bergé, nel quartiere di Schaerbeek.Il covo del terrorista belga di origini marocchine è stato scoperto il 10 dicembre, ma le autorità non hanno rivelato l'informazione fino a quando la notizia non è trapelata."L'appartamento era stato affittato sotto falsa identità", ha precisato la procura belga.Dagli attentati di Parigi, la giustizia belga ha incriminato 10 persone per terrorismo, nove delle quali sono in custodia cautelare. Si tratta di uomini sospettati di avere aiutato Salah nella sua fuga, le cui ultime tracce risalgono al 14 novembre, quando uno degli imputati ha riconosciuto di averlo portato fino a Schaerbeek.(immagini Afp)