Napoli, (TMNews) - "In qualsiasi paese civile il questore di Roma se ne sarebbe andato a casa per le ricostruzioni false che sono state diffuse e per le defaillance nell'ordinepubblico. Ringrazio l'anonimo carabiniere che ha chiamato l'ambulanza. E ringrazio i medici perché se mio nipote è ancora vivo è grazie a loro". Queste le parole di Vincenzo Esposito, zio paterno di Ciro, il trentenne tifoso del Napoli ferito gravemente lo scorsosabato nei pressi dello stadio Olimpico a Roma. Il parente del giovane ferito ha tenuto una conferenza stampa nel capoluogo campano chiedendo che il vertice degli uffici di Polizia della Capitale si dimetta dopo quanto avvenuto lo scorso fine settimana.