Roma, (TMNews) - Scontri in Pakistan tra un gruppo di manifestanti anti-governativi e le forze dell'ordine, a Islamabad, all'indomani dell'appello dell'esercito a una risoluzione pacifica della crisi politica nel Paese, e dopo che le violenze hanno provocato tre morti nella città.I manifestanti sono scesi in piazza per chiedere con forza le dimissioni del primo ministro Sharif, affollando la grande spianata davanti al Parlamento."Prima di tutto continueremo il nostro sit-in - dice Sohail, del Movimento pachistano per la giustizia - non abbiamo ulteriori informazioni. Il nostro leader Imran Khan deciderà se dobbiamo aspettare davanti alla casa del primo ministro e poi ci indicherà i prossimi passi. Credo che il primo ministro si dimetterà presto".Secondo fonti ospedaliere, il bilancio degli scontri parla di 3 morti, 481 feriti, di cui almeno 92 poliziotti, 118 donne e 10 bambini.(immagini Afp)