Roma, (askanews) - Manifestanti palestinesi si sono scontrati con le forze di sicurezza israeliane a Qalandia, città della Cisgiordania al confine con Gerusalemme. I manifestanti hanno protestato in solidarietà con i palestinesi che per la prima volta in tre settimane sono stati fatti accedere sulla Spianata delle Moschee di Gerusalemme per la preghiera del venerdì. Ma mentre nella capitale della Terra Santa la preghiera si è svolta pacificamente e senza incidenti, nella località di confine la manifestazione è degenerata con lanci di pietre, copertoni incendiati e lacrimogeni.