Milano, (askanews) - Caos e disordini a Milano nella giornata dello sciopero indetto dalla Fiom-Cgil. La manifestazione parallela degli studenti e degli antagonisti si è infatti scontrata con le forze dell'ordine che impedivano l'accesso verso il Duomo in piazza Santo Stefano. Gli studenti, schierati dietro uno striscione e con indosso dei caschi rossi da cantiere, hanno cercato di forzare il cordone composto da agenti e carabinieri che li hanno respinti a colpi di manganello e sparando dei lacrimogeni. Non si trattato di una vera e propria carica: le forze dell'ordine si sono limitate a respingere all'interno della piazza il corteo, ma ricorrendo ai manganelli. Gli agenti sono stati anche bersagliati dal lancio di oggetti e fumogeni.