Bologna (TMNews) - Disordini e scontri a Bologna protagonista nello stesso giorno di due manifestazioni, il corteo degli antagonisti contro l'austerity e contro i "banchieri" nel giorno in cui la città ospitava il governatore Ignazio Visco e il comizio del leader di Forza Nuova Marco Fiori. Alla fine il bilancio è di sei agenti feriti di cui uno in modo grave, e due feriti tra i manifestanti anarchici.Il primo scontro è avvenuto quando Visco era ancora in città assieme a numerosi rappresentanti politici e delle istituzioni. Il corteo ha provato a forzare il blocco delle forze dell'ordine che hanno reagito con cariche di alleggerimento. L'episodio più grave è avvenuto intorno alle 19 in piazza san Domenico mentre i militanti di Forza Nuova, un centinaio circa, ascoltavano il loro leader sventolando bandiere. Al tentativo degli antagonisti di raggiungere la piazza lanciando bombe carta, fumogeni e bottiglie, le forze dell'ordine hanno reagito. Un poliziotto è finito a terra ferito, con la divisa sporca di vernice e privo di sensi in piazza San Domenico.