Milano (TMNews) - Le stazioni della metropolitana sono chiuse e tutte le quattro linee sotterranee milanesi hanno sospeso il servizio durante lo sciopero di quattro ore dei lavoratori del trasporto pubblico. Inevitabili le ripercussioni sulla viabilità, con il traffico che è aumentato in maniera sensibile, e in più di una zona del capoluogo lombardo è letteralmente andato in tilt. Oltre al caos per le strade, la prima conseguenza è stata l'aumento dello smog, che in una giornata particolarmente limpida, ha fatto registrare preoccupazione sul fronte delle polveri sottili. I mezzi di superficie non si sono fermati del tutto, anche se i sindacati parlano di un'adesione al 70%. Molti milanesi hanno aspettato a lungo alle fermate dei tram, talvolta con informazioni non sempre affidabili sui display, mentre comunque in tanti, almeno in centro, hanno deciso di muoversi a piedi. L'Area C è stata sospesa per tutta la giornata.