Atene, (TMNews) - Uno sciopero generale ha paralizzato la Grecia che è tornata a protestare contro le misure d'austerità imposte al Paese dalla cosiddetta Troika, cioè i rappresentanti di Unione europea, Banca centrale europea e Fondo monetario internazionale. Lo stop indetto dai maggiori sindacati del Paese ha bloccato soprattutto i trasporti pubblici, i collegamenti tra la terraferma e le isole, il traffico di bus e su rotaie e gli aerei, fermi per 4 ore. Chiuse anche le scuole e lavoro rallentato negli ospedali dove si è andati avanti a personale ridotto per una giornata, ambulanze comprese.I lavoratori sono tornati in piazza perché temono una nuova ondata di misure restrittive che cadrebbero su un Paese già provato dalla recessione e dalla disoccupazione. Secondo i rappresentati della Troika infatti la Grecia non sarebbe in grado di ripianare il deficit nel 2014, mentre il governo sostiene che i conti migliorano e le casse dello Stato ce la faranno. La relazione finale della Troika, in questi giorni in missione in Grecia, sarà fondamentale per sbloccare una tranche di aiuti europei dal valore di 1 miliardo.(immagini Afp)