Parigi, (TMNews) - Tre settimane senza mangiare, 23 giorni di sciopero della fame per salvare sei tori destinati a essere uccisi nell'arena di Mimizan nel sud della Francia. Un attivista dell'associazione animalista Animavie ha presentato al presidente Hollande una petizione per concedere la grazia agli animali e fermare la corrida."E' una cosa completamente arcaica e desueta. E' stata abolita in tutto il mondo a parte in Spagna e in alcuni paesi dell'America latina. Il 99% dei francesi è contrario alla corrida solo che abbiamo un ministro dell'interno pro tauromachia che si impegna a promuoverla ma è una follia spiega Christophe Lepretre.Lo scorso anno il Consiglio costituzionale francese ha respinto il ricorso secondo cui la pratica viola il codice penale che vieta gli atti di crudeltà nei confronti degli animali.Secondo i sostenitori della corrida si tratta di una parte dell'eredità culturale di alcune regioni francesi e la Costituzione ammette un'eccezione se l'evento si svolge nel sud della Francia.(Immagini Afp)