Roma, (askanews) - Più di 37.000 medici internisti del settore pubblico britannico, associati al Servizio nazionale sanitario (National Health Service, Nhs), hanno dichiarato uno sciopero di 24 ore per protestare contro il governo Cameron e contro i tagli inseriti nel nuovo contratto di lavoro ritenuto ingiusto e pericoloso.Nadia Masood, anestesista-internista, all'ospedale pediatrico di Great Ormond Street, dove è stata organizzata una piccola manifestazione con canti e striscioni, spiega: "Il motivo per cui migliaia di medici internisti oggi scioperano è per fare pressione sul governo affinché firmi un contratto sicuro per i giovani medici che non metta in pericolo la sanità pubblica. L'attuale proposta contrattuale fa proprio questo. Sono più di due anni che tentiamo di farlo cambiare, ma non vogliono ascoltarci".Secondo l'anestesista, il sistema sanitario pubblico britannico è già in difficoltà a causa della mancanza di medici e infermieri. E se più dottori se ne andranno, allora resterà poco da salvare dell'Nhs".Il dottor Jacob Ellis, psichiatra infantile internista: "Il nuovo contratto è ingiusto per i medici e pericoloso per i pazienti e credo che a lungo termine porterà a un peggioramento delle condizioni di lavoro. Ciò porterà a più malati, più malati negli ospedali, a causa di medici sovraccarichi di lavoro ed esausti.(immagini Afp)