Marsiglia (askanews) - Dopo il ritrovamento della seconda scatola nera dell'Airbus 320 della Germanwings precipitato il 24 marzo a seguito di una azione suicida del copilota, nella zona continua il lavoro degli investigatori per raccogliere tutti i rottami dell'aereo. Si cercano anche effetti personali delle vittime. La zona dovrà essere interamente bonificata.Lo schianto sulle Alpi francesi dell'Airbus A320 diretto da Barcellona a Duesseldorf è costato la vita a tutte le 150 persone a bordo.(immagini Afp)