Roma, (askanews) - Gazpacho, tortillas, riso cucinato in tanti modo, dolcetti orientali. Sfida a colpi di ricette all'Università Luiss di Roma, dove è andato in scena il terzo "International dinner contest", gara di cucina internazionale degli studenti Erasmus dell'Ateneo.Oltre 80 ragazzi provenienti da circa 40 paesi, tra cui Cina, Stati Uniti, Uruguay, India, hanno condiviso i piatti tipici delle loro città d'origine per un interscambio culturale e gastronomico, giudicati dai colleghi italiani che hanno valutato le miglior ricette per gusto e creatività.La mensa del campus per una sera è diventata una grande cucina internazionale, un'occasione per assaggiare cibi diversi e ascoltare dagli studenti Erasmus la storia, il significato e l origine di quei particolari piatti.I ragazzi di Esn, Erasmus student network, associazione che assiste gli studenti stranieri durante il loro periodo di permanenza organizzando varie attività come questa cena, spiegano:"Noi scegliamo di organizzare queste serate perché secondo noi è l'unico modo di entrare in contatto con le origini, noi usciamo e conosciamo gli Erasmus, organizziamo varie attività e ne conosciamo la cultura, ma le origini, vanno preservate"."E' sia uno scambio culturale, la cultura passa anche attraverso il cibo, sia i ragazzi si conoscono, ci sono anche quelli che partiranno per mete Erasmus, quindi possono anche confrontarsi e esporre i problemi a chi viene da quelle mete".