Pachino, (TMNews) - Sono arrivati sulla spiaggia affollata nel giorno di Ferragosto e i bagnanti hanno formato una catena umana per soccorrerli, unendosi alla Guardia costiera. Uno sbarco di migranti con soccorso particolare si è svolto nella spiaggia di Morghella a Pachino, in provincia di Siracusa: sono arrivati in 160 a bordo di un barcone, tra loro anche alcune donne incinte e una cinquantina di bambini, un bagnante li ha avvistati e ha chiamato la Guardia costiera, che è intervenuta con due motovedette, due gommoni e una pattuglia da terra. Quando la barca si è arenata un gruppo ha provato a raggiungere la riva a nuoto e chi si godeva il giorno di vacanza non si è tirato indietro: hanno formato una catena umana per portare tutti in salvo. La Guardia costiera ha invece soccorso i bambini che erano a bordo. È il secondo sbarco in una spiaggia affollata, con esito completamente diverso dal tragico episodio di Catania, dove sabato 10 luglio sei migranti sono morti annegati mentre cercavano di arrivare a riva. Catania è listata a lutto per ricordare i sei egiziani, le bandiere degli uffici pubblici sono state esposte a mezz'asta. I soccorsi ai barconi nel Canale di Sicilia e gli sbarchi sulle coste del Sud Italia non si fermano: un altro è avvenuto poche ore dopo a Pozzallo, dove la Capitaneria di Porto ha soccorso altri 76 migranti provenienti da Sudan, Eritrea e Yemen.