Roma, (askanews) - Se quello che accade in Siria succedesse in Europa. Continua il calvario di una bambina inglese, un viaggio terrificante dall'Inghilterra devastata dalla guerra civile per raggiungere la Germania dove essere accolta come rifugiata. E' la seconda puntata del video-shock di Save The Children per ricordare che la tragedia dei bambini in fuga dalla guerra siriana non riguarda solo la Siria.La piccola, una straordinaria attrice, deve fuggire attraverso la Manica, si salva da un naufragio e viene raccolta sulle spiagge francesi, poi passa per l'Italia. Dopo aver già perso il padre, deve separarsi anche dalla madre e patisce traumi e fame insieme a un altro piccolo profugo, che diventa per lei come un fratellino. In Germania il governo trova una famiglia adottiva, ma solo per lui, e la bambina resta sola.