Parigi 24 set. (TMNews) - La Corte d'Appello di Parigi ha sospeso l'inchiesta giudiziaria che vede Nicolas Sarkozy incriminato per corruzione: lo hanno reso noto fonti dellamagistratura francese, precisando che la decisione - che non èstata motivata - non è suscettibile di ricorso ma non fa cadere i capi di imputazione nei confronti dell'ex presidente.La decisione della Corte arriva qualche giorno dopo l'annuncio ufficiale di Sarkozy di voler tornare alla politica e presentare la propria candidatura alla guida del principale partito conservatore, l'Ump.Sarkozy è stato accusato dalla Procura di aver cercato diottenere - attraverso il suo avvocato - informazioni riservatesull'andamento di un'altra inchiesta a suo carico da un giudicedella Corte di Cassazione, Gilbert Azibert, in cambio di unanomina a una carica di prestigio.La Corte d'Appello dovrà ora pronunciarsi - probabilmente non prima di qualche mese - sulle richieste di archiviazione presentate per conto di Sarkozy e del suo legale, Thierry Herzog, i quali contestano la legittimità delle intercettazioni telefoniche da cui ha avuto origine l'inchiesta della Procura.A turbare i sogni di un ritorno in grande stile di "Sarko"nell'arena politica vi sono poi anche altre possibilidisavventure giudiziarie: i presunti finanziamenti illecitilibici nella campagna elettorale del 2007, la regolarità deiconti relativi alla campagna del 2010 e il dossier relativo adalcuni contratti firmati - senza alcuna gara d'appalto - fral'Eliseo e nove diversi istituti di rilevazioni statistiche, tracui uno di proprietà di un consigliere dell'allora Presidente,Patrick Buisson.(fonte Afp)