Roma, (askanews) - "Se i talk non contassero niente, non sarebbe nato un personaggio come Salvini. Se togliessimo i talk dalla programmazione di La7 sarebbe una rete finita. Difficile dire che i talk siano morti". Lo ha detto Michele Santoro, presentando la nuova stagione di Announo, in programma il giovane su La7. "Il talk è un genere insopprimibile della tv - ha aggiunto Santoro - non morirà mai. Fino a che ci sarà la televisione ci sarà il talk. Non c'è la crisi del talk, c'è la crisi del sistema televisivo italiano in cui da tempo l'innovazione è scomparsa e da tempo non si riesce a produrre un progetto che uguagli il significato che hanno avuto la nascita di Rai2 o Rai3 o Italia1. Questo non succede più da tempo".