Roma, (askanews) - "Sono onorato di aver lavorato per La7 ma nel futuro sento il bisogno di percorrere strade nuove, e non si possono percorrere con questo tipo di contenitore, bisogna avere il coraggio di dire: 'mi dissocio' e poi se La7 vorrà interessarsi a quello che faccio io, va bene. Altrimenti preferisco non ripetere uno stilema che so che più di tanto non farebbe". Lo ha detto Michele Santoro, presentando la nuova serie di Announo in programma il giovedì su La7."L'ottica di Cairo è un'ottica di chi non ci prova, estremamente razionale, molto attento ai conti. Bisognerebbe metterlo al governo del Paese - ha concluso - sarebbe l'unico che farebbe la spending review accettabile. È l'uomo che bandisce la sfida dal suo orizzonte. Ma a un certo punto dovrebbe lanciare un guanto di sfida, che significa spendere dei soldi".