Milano (askanews) - Modelli di sanità europei a confronto fra innovazione tecnologica, farmacologica e organizzativa. Questo il titolo del convegno organizzato a Milano dall'associazione Motore Sanità che terminerà domani venerdì 25 giugno, con l'obiettivo di analizzare le best practice europee in campo medico. In particolare sotto il profilo della sostenibilità e dei costi, creando così un collegamento ideale con i grandi temi dell'Esposizione Universale. Giorgio Scivoletto direttore generale Asl 1 Milano."Il quadro che emerge è una grande capacità del sistema di dare risposte nuove in ambito tecnologico, farmacologico e gestionale. E' emerso chiaramente oggi che avremo una grande capacità di curare nuovi malati. Ovviamente tutto questo deve essere associato a risposte cliniche vere e alla sostenibilità economica".A fronte infatti di bisogni dei pazienti in costante aumento, le risorse scarseggiano e per questo occorre puntare sull'applicazione dei costi standard al posto dei tagli lineari che si traducono in una riduzione indistinta delle risorse. Non poteva infine mancare un accenno al nuovo piano sanitario lombardo in attesa di essere approvato in Aula. Secondo il presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, non varierà nei principi di fondo rispetto a quello precedente: eccellenza delle prestazioni con costi controllati e parità tra pubblico e privato.