Roma (askanews) - "Il Servizio sanitario nazionale non può tollerare tagli lineari". Lo ha spiegato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, rispondendo al Question time alla Camera. Rispetto alla riduzione del fondo di 2,35 miliardi di euro contenuta nel decreto legge Enti locali, Lorenzin ha ricordato che risponde "a una scelta univoca delle Regioni", a seguito delle intese siglate col Governo prima a febbraio e poi a luglio in sede di Conferenza Stato-Regioni. Il ministro ha sottolineato che alla luce di questi accordi ora "c'è spazio solo per interventi di efficientamento e razionalizzazione su alcuni settori. Ed eventuali risparmi devono essere reinvestiti nel settore sanitario".