Roma, 16 mar. (TMNews) -Il Cairo (TMNews) - Lo scenario è decisamente noto: le grandi piramidi di Giza e la Sfinge, ma la musica di sottofondo e soprattutto il colore non tornano. Non si tratta di una qualche manifestazione aliena, spesso associata a questo luogo carico di suggestioni anche extraterrestri, bensì della celebrazione anche nei dintorni del Cairo, della festa di San Patrizio.Il patrono d'Irlanda, quindi, sbarca anche in Egitto, dopo aver conquistato, ma questo è stroicamente molto più comprensibile, New York e le acque del fiume Hudson. A testimoniare che, nel mondo globalizzato, anche le festività più antiche perdono il carattere locale per diventare uno show il cui palcoscenico - con annesso marketing - è tutto il mondo.