Roma, (askanews) - "Non parte una guerra nel centrodestra, il mio competitor non si chiama evidentemente Berlusconi o Alfano, il mio competitor è colui che è oggi al governo e quindi l'obiettivo è arrivare al 51% per governare questo Paese nel rispetto dei valori che dicevamo prima". Così Matteo Salvini parlando a Roma alla presentazione del progetto a Roma di "Noi con Salvini", per il Centro e per il Sud."Non mi interessano le alchimie nel centrodestra non mi interessano riedizioni di vecchie frittate, preferisco premiare la coerenza del progetto e rischiare di non vincere subito, non mi ordina il dottore di fare accordi a tutti i costi anche con chi non è coerente con questo progetto quindi per quanto riguarda Alfano non c'è spazio in questo progetto".E sul presidente della Repubblica ha aggiunto: "A proposito di presidente della Repubblica mi auguro che non ci sia un servo di Bruxelles o un complice dell'euro e dell'Europa e dell'esproprio della sovranità italiana perché sarebbe la fine per questo povero Paese "