Milano, (askanews) - In piazza Duomo a Milano il comizio per la chiusura della campagna elettorale nazionale della Lega. Alla manifestazione a sostegno di Salvini premier, dal titolo "Ora o mai più", hanno partecipato migliaia di militanti giunti da tutte le regioni d'Italia.

"Da premier il mio ufficio sarà l'Italia, per capire, confrontarmi, con un obiettivo che ho tratto dal Vangelo: gli ultimi saranno i primi", ha dichiarato Salvini dal palco.

Il Leader della Lega, che per il voto del 4 marzo ha levato la parola "Nord" dal nome del suo partito, sulle tasse ha detto: "Pagare men per pagare tutti. La tassa unica sarà una delle nostre priorità". Salvini si è detto sicuro che "la Lega sarà il primo partito del centrodestra".

A una settimana dal voto, il 24 febbraio è stata una giornata di manifestazioni in molte città italiane: da Roma a Milano e Palermo.

Oltre a Salvini, a Milano, in largo Cairoli, Casa Pound ha presentato i propri candidati alle elezioni. Ci sono state forti tensioni a largo La Foppa, quando il corteo antifascista ha tentato di superare lo schieramento delle forze dell'ordine, messo in campo per evitare contatti con i manifestanti di estrema destra.