Roma, (askanews) - Matteo Salvini a ruota libera in diretta Facebook in un taxi in giro per Milano; a partire dalle polemiche scoppiate per le foto in cui indossa una maglietta della polizia, passando per l'attacco a Roberto Saviano e a Laura Boldrini nonché al consueto discorso anti immigrazione, questa volta come attacco alla sinistra radical chic di Capalbio.

"Io sono ben orgoglioso della stima che molte donne e uomini delle forze dell'ordine nutrono nei nostri confronti, che li ha portati a regalarmi magliette, cappellini, baschi, copricapi, giubbotti, felpe, divise, e reindosserò per denunciare le condizioni infami di lavoro, i turni insostenibili, la carenza di organico, il blocco degli stipendi, l'età avanzata, la difficoltà di lavorare delle forze dell'ordine. Ho messo la maglietta della polizia di Stato, qualche sindacalista di sinistra dice che mi vuole denunciare: denunciatemi, chi se ne frega" ha detto Salvini.