Roma, (TMNews) - Mentre Renzi va alle "Leopolde" io vado in mezzo alla gente. Così ha detto Matteo Salvini partecipando alla manifestazione organizzata dai precari e dai tirocinanti della giustizia davanti a Montecitorio. Il leader della Lega Nord ha ascoltato i manifestanti che esponevano cartelli e magliette con scritto "Basta lavoro nero, ora lavoro vero", e "Ministero dell'ingiustizia", chiedendo tutele e stabilizzazione, e ha commentato:"Alla Leopolda è pieno di banchieri, finanzieri, io preferisco stare in mezzo alla gente. Renzi dovrebbe confrontarsi con questo Paese Reale oltre a fare le Leopolde". Salvini, invece, ha rivendicato il suo ruolo di politico che scende in piazza tra la gente."Non conoscevo la situazione di queste 2600 persone che lavorano come fantasmi nei tribunali, mi dicono che ci sono sette milioni di euro fermi al ministero. Cercherò di capire e di rompere le palle per capire perché questi soldi sono fermi al ministero".Salvini ha parlato anche del suo progetto politico: "Lavoreremo a un progetto nazionale alternativo a quello di Renzi che dipende da Bruxelles e dalla Merkel e su questo penso che avremo la maggioranza degli italiani a nostro favore".