Genova (askanews) - "In Liguria abbiamo rinunciato alla nostra candidatura nel nome della compattezza della coalizione perché qui l'emergenza è mandare a casa la sinistra delle alluvioni, dei Burlando e delle Paita, di persone assolutamente non in grado di gestire Genova e la Liguria". Lo ha affermato il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, parlando del voto in Liguria a margine di un'iniziativa elettorale a Genova."Questo voto - ha aggiunto il leader del Carroccio - non è solo ligure ma è un voto per cancellare la legge Fornero, per cancellare gli studi di settore e per bloccare l'invasione clandestina in corso. Al di là dello scontro nazionale - ha concluso Salvini - è anche un voto per riportare la Liguria tra i Paesi civili perché purtroppo l'anno scorso 40 mila liguri hanno fatto le valigie per andare a farsi curare altrove".