Roma, (askanews) - "Ormai in Italia i profughi sono gliitaliani". Lo ha detto il segretario della Lega nord, MatteoSalvini, a margine di una iniziativadi campagna elettorale al Colosseo a Roma, dove ha incontrato gli "urtisti", alias i venditori di souvenir, che hanno denunciato la loro battaglia contro i venditori abusivi."Altri - ha aggiunto - hanno diritto a tutto: casa, albergo,lavoro. Per gli italiani forse, se avanza tempo e qualche lira,c'è qualche risposta, altrimenti niente. Mi sembra un paese folle - ha concluso Salvini - quello che dà diritti a chi sbarca oggi pomeriggio e nega diritti a chi vive qui da 50 anni".