Milano (askanews) - "Ognuno fa storia a sé, sono contento dei patti che vengono mantenuti da tutti gli alleati in Regione Lombardia ma poi Milano è Milano, Varese è Varese, Busto è Busto, Torino Bologna e Roma sono realtà diverse l'una dalle altre: siamo autonomisti e federalisti, la libertà di scelta a livello locale è fondamentale". E' quanto ha dichiarato il leader della Lega, Matteo Salvini, ai cronisti che gli chiedevano un commento sull'augurio espresso da Roberto Maroni che la maggioranza lombarda (Lega, Fi e Ncd) possa essere un modello per il centrodestra anche per le elezioni amministrative. "Questa Legge di stabilità del Governo Renzi - ha spiegato Salvini - taglia altri 300 milioni di euro ai Comuni, quindi altri servizi ai milanesi, ed è difficile pensare di governare Milano con qualcuno che a Roma ti scippa il portafoglio e poi a Milano vuole governare con te, ma su questo siamo tutti esattamente sulla stessa linea".