Roma, (askanews) - L'Europa di Bruxelles va rottamata. Parola di Matteo. Salvini, però, che in un incontro alla stampa estera ha rivendicato "una visione diversa di Europa" e la vicinanza con Putin."Lunedì sono stato a Mosca non per chiedere soldi, come ha scritto qualche giornalista buontempone - ha spiegato -, ma perchè sposiamo i contenuti politici di una visione diversa dell'Europa di oggi, che per noi passa per Mosca, per Parigi, per Amsterdam, per Vienna ma non passa da Bruxelles". "A Bruxelles - ha attaccato - non c'è nulla di riformabile, c'è un gruppo di persone che hanno in odio i popoli e l'economia italiana in particolare. Prima abbattiamo il nuovo muro di Berlino meglio è, prima il Paese riprende a crescere e recupera competitività".