Manila, (TMNews) - Cinque tonnellate di zanne d'elefante per un valore pari a dieci milioni di dollari distrutte da un rullo compressore. E' l'iniziativa senza precedenti del Governo delle Filippine, che ha lanciato la campagna per la "tolleranza zero" nei confronti del commercio illegale di specie selvatiche."Questo atto vuole dimostrare al resto del mondo che le filippine non tollereranno più il traffico illegale di animali selvatici e cercheranno in tutti i modi di fermare il massacro delle specie a rischio estinzione".Nessun altro grande consumatore d'avorio ha mai intrapreso un'azione così radicale e dimostra la volontà di Manila di dare un duro colpo al commercio illecito di zanne di elefante. La distruzione delle zanne sequestrate è infatti ritenuta indispensabile per bloccare ogni possibilità che rientri in commercio.L'avorio sequestrato e poi messo all'asta, come purtroppo fanno alcuni Paesi africani, spesso finisce nelle stesse mani dai cui è stato portato via, e fornisce una possibile via di copertura di altro avorio, contrabbandato e mai sequestrato.(immagini AFP)