Palermo (askanews) - Prosegue senza sosta nel Canale di Sicilia il flusso d imbarcazioni cariche di migranti provenienti dal nord Africa. In otto distinte operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale operativa della Guardia costiera sono state tratte in salvo di fronte alle coste libiche circa 2.000 persone.Ai soccorsi hanno partecipato anche due navi della Marina militare italiana, una nave militare tedesca, una unità della Guardia costiera maltese, una unità della Guardia costiera svedese e un mercantile. Nelle immagini il salvataggio di 495 migranti, la mattina del 22 luglio, al largo delle coste libiche effettuato dalla nave Corsi e da due motovedette della Guardia Costiera.