Salerno (TMNews) - Salerno si conferma tra le capitali italiane delle luminarie natalizie grazie alle sue "Luci d'artista": più che addobbi vere e proprie opere d'arte che per tutto il periodo delle festività richiamano nella città campana visitatori dal tutto il Meridione.Un simile allestimento può sembrare eccessivo in tempi di spending review ma la scelta del sindaco Vincenzo de Luca - contestatissimo per i suoi modi spicci e il doppio incarico da viceministro dei trasporti ma stimato da una buona parte dei suoi concittadini - sembra dare i risultati sperati.I turisti hanno preso d'assalto Salerno al punto che sono stati studiati piani di viabilità straordinaria. Tutto questo genera una ventata d'ottimismo per l'occupazione e l'economia locale. Non mancano però i detrattori tra coloro che ritengono la manifestazione valida ma effimera, non supportata da iniziative qualificate in grado di trattenere i turisti a Salerno oltre le poche ore che servono per visitare la città illuminata a festa.Quasi 3 milioni di euro l'investimento per 30 Km di illuminazioni che fanno splendere la città sdraiata sul mare, tra la Costiera Amalfitana e il Parco del Cilento. Quattro i temi scelti per il Natale 2013: il mito, il sogno, il tempo, il Natale, e una guest star: la Primavera rinascimentale affinché non cali mai la sua energia vitale - anche in un momento difficile come quello attuale.