Rho (askanews) - Dopo un lungo pomeriggio all'insegna delle grandi misure di sicurezza, il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha lasciato il sito di Expo 2015, al termine di unacena a Palazzo Italia con la presidente Diana Bracco e il commissario Giuseppe Sala."La Carta non l'ha firmata - ci ha spiegato Sala - abbiamo puntato su una visita di puro piacere, composta da padiglione israeliano, cinese, italiano e due spettacoli dell'Albero della vita. La moglie si è imposta, affinché vedessero anche il secondo spettacolo. Mi è sembrato molto contento e la situazione era molto rilassata".Sala ha spiegato ai cronisti che a tavola si è parlato della "situazione economica italiana", ma non ha aggiunto altri dettagli, questo invece il menu servito a Netanyahu e signora. "Cucina italiana, risotto alla milanese, apprezzato, e un branzino e una mousse di frutta israeliana, per mettere un po' insieme i due Paesi. Vini italiani".