Milano (askanews) - Dopo l'uscita allo scoperto di Pietro Tatarella, consigliere comunale di Forza Italia a Milano che ha definito un errore l'opposizione della sua coalizione all'uso dell'ex campo base di Expo per l'accoglienza dei migranti, il sindaco Giuseppe Sala ha chiesto al centrodestra di ripensarci. "Credo che quello Tatarella oggi è assolutamente vero: è stato un errore che il centrodestra abbia fatto questa battaglia per me molto ideologica contro l'utilizzo del campo base. Era già pronto e avrebbe risolto un problema e non avrebbe portato grandi problemi alla cittadinanza. Mi chiedo se c'è la volontà da parte del centrodestra di ripensarci perchè questa onestamente è una soluzione, che si mette in atto in pochissimi giorni" ha detto il primo cittadino a margine dell'evento Il tempo delle donne.

"Il campo base è pronto, il vero tema è il gestore: noi prima di fermarci avevamo pensato di affidarlo ad Arca, basterebbe che un gestore si accordasse per poterlo gestire. Noi sul tema della Montello andremo avanti, mi rivolgo al centrodestra e anche ai milanesi : non so cosa è meglio, se vederli per strada o in una caserma. Sulla Montello sarà un periodo di 14 mesi. Ma se alla voce di Tatarella si aggiungono altre voci probabilmente si potrebbe ripensare al campo base, io sono convinto da sempre che quella è una soluzione" ha aggiunto Sala.