Bangkok, (TMNews) - Scosse elettriche, allagamenti, acqua contaminata e perfino coccodrilli. Le inondazioni scatenano mille pericoli: per sapere come districarsi basta seguire il piccolo "Sai Fah". E' questo il nome dell'eroe di un videogame educativo che è stato lanciato dall'Unesco in Thailandia con l'obiettivo di sensibilizzare la popolazione dopo i casi più recenti di inondazioni. Nel 2011 la provincia di Ayutthaya è stata sommersa dall'acqua uccidendo circa 800 persone e 100 bambini.E' ambientata in questa regione e rivolta soprattutto ai più piccoli la app che in poco tempo ha scalato le classifiche thailandesi. Sai Fah, sperduto in un villaggio allagato, deve superare tutta una serie di ostacoli, con l'obiettivo di salvare la pelle utilizzando delle tecniche di sipravvivenza."Seguirò i suoi consigli" dice una bambina. "Ora so molto di più sulle inondazioni e su cosa occorre fare in casi di pericolo", spiega un'altra ragazza thailandese. Ma il problema delle inondazioni non è solo di quel Paese. Anche Filippine, Bangladesh e Indonesia fanno i conti spesso con l'acqua. Proprio per questo gli ideatori della app stanno pensando a una versione in inglese del gioco. "Siamo convinti che possa essere interessante anche per altri Paesi - speiga Nathalie Sajda di Opendream - Il design del gioco è molto accattivante, e soprattutto è divertente".(immagini Afp)