Mosca (TMNews) - La Russia è sconvolta dagli attentati che stanno devastando Volgograd e dietro l'incubo del terrorismo ci sono i guerriglieri islamisti del Caucaso che da mesi proclamano la propria volontà di impedire i Giochi olimpici invernali di Sochi, E il nemico numero uno del Cremlino, il capo ceceno Doku Umarov, già emiro del Caucaso, nei mesi scorsi aveva usato parole inequivocabili."Noi sappiamo che le autorità russe - diceva Umarov - vogliono organizzare i Giochi olimpici sopra le ossa dei molti musulmani sepolti lungo il Mar Nero. Noi dobbiamo impedirlo con ogni mezzo"."Io mi appello a chiunque di voi musulmani - aggiungeva il capo ribelle - in tutta la Russia, a fare il massimo per fare fallire queste danze sataniche sulle nostre terre e sulle tombe dei nostri antenati".L'allerta in Russia ora è al massimo grado, anche a Mosca. Per questo il presidente Vladimir Putin ha chiesto l'intervento delle truppe del ministero dell'Interno e dei Cosacchi, inviate a Volgograd insieme ai servizi di intelligence.