Mosca (askanews) - Il volo Metrojet con a bordo 224 persone, per la maggior parte turisti russi, è stato vittima di un attentato. La Russia, finora cauta sulle cause dello schianto, conferma ufficialmente quanto ipotizzato dalle intelligence di Stati Uniti e Gran Bretagna a ridosso della tragedia. Dopo la conferma, il presidente Vladimir Putin, definendo lo schianto dell'Airbus uno dei crimini più sanguinosi contro il suo popolo, ha promesso che i colpevoli verranno presi. "Cercheremo i terroristi ovunque si siano nascosti, li troveremo in qualsiasi parte al mondo e li puniremo". Putin ha anche ribadito che l'impegno militare in Siria della Russia è duraturo."Gli attacchi della nostra aviazione non devono solo continuare ma essere intensificati così che i criminali capiscano che la vendetta è inevitabile"