Mosca, (TMNews) - La giustizia russa ha rimesso in libertà vigilata l'oppositore Alexei Navalny fino alla sentenza d'appello sulla sua condanna a cinque anni di carcere. L'avvocato e blogger anti-Putin era stato condannato per appropriazione indebita e arrestato in aula su ordine della corte. Poi la decisione improvvisa del tribunale di Kirov."E' una grossa sorpresa. Ciò che accade è un fenomeno unico per la giustizia russa" - ha detto Navalny appena sentita la decisione dei giudici "E' strano passare dalla tristezza alla gioia in modo così repentino. In ogni caso avremo qualche mese in più per portare avanti la nostra lotta"Il tribunale ha deciso la libertà vigilata per Navalny per consentirgli di esercitare il diritto a partecipare alle elezioni a sindaco di Mosca del prossimo 8 settembre, a cui è ufficialmente candidato."Su questo - ha detto Navalny - deciderò una volta rientrato a Mosca. Non puoi prima essere costretto a tirarti fuori dalla corsa alle elezioni e poi all'improvviso essere riammesso. Lo vedremo col mio comitato".Appena rilasciato, il leader delle proteste di piazza contro il Cremlino è corso ad abbracciare la moglie Yulia. Il suo rilascio è condizionato alla sua permanenza nella città di Mosca fino alla fine del processo di secondo grado.