Milano, (TMNews) - Dopo il bebè reale, il re della Rete. Twitter conquista il trono dei social network, grazie alla massiccia copertura della lunga attesa e dell'evento. La notizia della nascita dell'erede al trono britannico è stata twittata qualche minuto dopo l'annuncio ufficiale e ha generato un volume di 25.300 cinguettii al minuto. Il più alto volume di traffico sul sito di microblogging veniva dagli Stati Uniti, seguiti da Regno Unito, Canada, Francia e Italia. Un ruolo chiave nella diffusione e nel commento della news l'ha avuto anche Facebook: il royal baby ha conquistato immediamamente 31mila citazioni, nel giro di un'ora è stato nominato oltre un milione di volte sul sito, in tutto il mondo. Stavolta in testa per volume di traffico c'è il Regno Unito, gli Stati Uniti sono secondi, seguiti dal Canada, dall'Italia e dall'Australia. A chiacchierare di più dell'argomento secondo i dati, sono le donne di età compresa tra i 18 e i 34 anni. Dalla nascita al totonome: terminata l'attesa del parto, le discussioni sui social si sono focalizzate sul nome del principino, che i genitori non hanno svelato al momento della nascita.