Roma (askanews) - "Dal punto di vista della Presidenza del consiglio, anche se non condivido tutte le cose che Renzi ha fatto, devo dire che l'avevo sottovalutato, ci avevo visto bene invece come segretario di partito: Renzi non è interessato a costruire un partito, non sta nelle sue corte. Quindi il problema non è tanto il fatto di avere una sovrapposizione di ruoli" ma di non ritenere "fondamentale" la costruzione di un partito. Ne è convinto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi che in una video intervista con Askanews conferma di voler ricostruire il Pd anche con la sua candidatura alla segreteria per il 2017."Tra darci un minimo di struttura come comunità politica, che seleziona il personale dirigente, che poi lo sottopone anche alle primarie, che elabora progetti e discute con i cittadini e non aver nulla - ragiona Rossi - e discutere ogni volta che c'è una tornata amministrativa chi è il migliore perchè buca il video o perchè è ben accolto dai giornali o perchè si presenta contro la politica, insomma tra i due aspetti bisognerà pur trovare un punto di equilibrio". "Suggerirei a Renzi - conclude - di leggersi l'articolo 49 della Costituzione che prevede che i partiti abbiano in ruolo e di fare finalmente dopo settanta anni una legge che regoli la vita dei partiti in questo paese".